Immobiliare
Immobiliare
Gestione dei rifiuti
Immobiliare
per il Cittadino
  • Hai dei rifiuti speciali che non sai come smaltire?
  • Non riesci a prenotare la raccolta dei tuoi rifiuti ingombranti?

Con discarica.it prenoti online un ritiro a domicilio del tuo rifiuto speciale al prezzo migliore e con rilascio di certificazione.

Compila il form per conoscere tempi e costi per il servizio a te dedicato di smaltimento rifiuti o sgombero tramite servizi di facchinaggio.

Immobiliare
per le Aziende
  • Sei un’azienda che lavora nel settore dello smaltimento rifiuti?
  • Ti occupi di trasportare i rifiuti in discarica?
  • Sei un consulente ambientale?

Vuoi allargare il tuo bacino di utenza? Iscrivi gratuitamente la tua attività su discarica.it e indicaci i codici CER trattati. Trova subito in maniera agevolata privati cittadini, aziende, uffici o enti pubblici della tua zona che hanno bisogno di smaltire rifiuti speciali.

Gestione dei rifiuti
per i Comuni

Il servizio è rivolto alle istituzioni: finalizzato all’adempimento delle normative in materia di smaltimento e al risparmio economico. Richiedi assistenza personalizzata ad un consulente ambientale nella tua città.

Grazie alle collaborazioni nazionali con centri di raccolta e impianti di stoccaggio puoi trasformare i tuoi rifiuti in nuove risorse ottenendo cosi un valore aggiunto, limitando l’impatto ambientale sul pianeta.

I principali servizi di Discarica.it

Per la gestione e lo smaltimento dei rifiuti

Energia rinnovabile
Coworking Floripa

Trattamento
rifiuti

Personale specializzato si occuperà dello smaltimento e riciclo dei vostri rifiuti secondo le normative vigenti.

Logo

Raccolta e
Trasporto

Il ritiro dei rifuti avverrà direttamente presso la sede del cliente con mezzi autorizzati.

Certificazione
CER

Tutti i rifiuti speciali pericolosi e non verranno classificati e gestiti a seconda del codice CER di appartenenza,

Bicicletta

Recupero e
Riciclo

Dove è possibile le materie prime, come i metalli preziosi, verranno riciclati e ri-utilizzati per la produzione industriale.

recupero-riciclo
Logo

Analisi
Chimiche

Per i rifiuti in cui sono richieste, si effettuano analisi chimiche e fisiche sui materiali da smaltire.

Globo

Formazione e consulenza

La figura del consulente ambientale è sempre più richiesta, specialmente in azienda, per evitare sanzioni.

Mission

Discarica.it è un portale gestito da una rete di professionisti e consulenti ambientali disponibili on line e in sede.

Mission di discarica.it è quella di fornire un supporto competente e professionale alle aziende e ai privati che quotidianamente si trovano a dover gestire le problematiche ambientali relative alla gestione dei rifiuti.

Tra i nostri principali servizi: classificazione CER, compilazione MUD, corsi e attività di formazione in materia Smaltimento e Gestione Rifiuti.
Grazie agli anni di esperienza e alle qualifiche ottenute possiamo gestire ogni genere di rifiuto!
Segui la sezione delle news

 

Inquinamento plastico - SostenibilitàDal 1° gennaio entrano in vigore le nuove norme internazionali che puntano a migliorare la qualità dei materiali avviati a riciclo, limitare le pratiche di smaltimento illegali e diminuire la quantità di plastiche sversate in mare.

Che cosa prevedono le nuove regole?

I paesi che vogliono esportare rifiuti di plastica devono dichiarare con più chiarezza il contenuto esatto dei carichi, indicando le tipologie di plastiche presenti. Queste informazioni devono essere messe a disposizione dei paesi riceventi prima che le spedizioni siano partite. In questo modo, questi Stati hanno la possibilità di rifiutare eventuali carichi troppo complessi da riciclare, o con materiali per il cui trattamento non sono attrezzati.

Quali sono gli effetti?

Nel complesso, il primo effetto del provvedimento globale dovrebbe essere una limitazione del fenomeno del dumping. Finora, il modus operandi era che i paesi più avanzati, dove sono in vigore norme ambientali più rigorose anche sul riciclo dei materiali e il trattamento dei rifiuti, hanno trovato più conveniente spedire certe tipologie di rifiuti a paesi terzi solitamente in via di sviluppo, con regole sulla protezione ambientale più larghe o minori controlli. Con il risultato, in buona sostanza, di trasferire l’inquinamento causato da uno smaltimento non corretto delle materie plastiche verso i paesi più poveri.

discarica.it
giovedì, 14 Gennaio, 2021

“La quarantena per molti ha significato fare pulizie e piccoli lavori domestici”, spiega il direttore generale Giancarlo Dezio. “Nel sistemare un cassetto o svuotare uno scatolone in cantina, spesso sono emerse vecchie apparecchiature elettroniche. Telefonini, frullatori, telecomandi e caricabatterie di ogni genere che erano stati messi ‘da parte’ in attesa di essere portati all’ecocentro, ma che poi sono finiti dimenticati”.

 

stock.xchng - FotografiaOltre allo smaltimento presso isole ecologiche, i piccoli RAEE (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche ) possono essere portati presso i grandi esercizi commerciali. La legge Uno contro Zero prevede, infatti, che i negozi con una superficie di vendita di almeno 400 mq abbiano l’obbligo di ritirare gratuitamente i rifiuti elettronici ed elettrici. A patto che questi abbiano dimensioni non superiori ai 25 cm. Una possibilità che viene lasciata aperta ai punti vendita più piccoli e anche a chi vende online.

Per aiutare le famiglie nella gestione e smaltimento dei rifiuti elettronici ed elettrici, ecco un vademecum ad hoc.

Come smaltire i piccoli rifiuti elettronici ed elettrici

  1. Raccogliere tutti i rifiuti elettronici in un unico contenitore. Potranno essere messi: joystick, frullatori, mouse, tostapane, chiavette usb, telefonini e tablet con i loro caricabatterie e auricolari, router con gli alimentatori, casse bluetooth, ventilatori.
  2. Le lampadine a risparmio energetico, quelle a led e i neon non più funzionanti sono anche loro dei RAEE: occorre raccoglierle però in un’altra scatola.
  3. Rimuovere, quando possibile, le batteriedai dispositivi destinati alla discarica.
  4. Le batterie dovranno essere poste in un contenitore apposito, possibilmente in plastica o in metallo per evitare che eventuali sostanze inquinanti possano andare disperse.
  5. Conferire il tutto presso un’isola ecologica. Conferire negli appositi contenitori i RAEE; mettere nell’apposito contenitori quelli appartenenti al raggruppamento R5 (le sorgenti luminose); conferire le batterie e gli accumulatori in un terzo contenitore.
discarica.it
venerdì, 8 Gennaio, 2021

 

Gestione dei rifiuti - Rifiuto

Probabilmente è capitato a tutti noi di chiederci come possiamo smaltire correttamente uno scontrino fiscale, un bicchiere di cristallo, il cartone della pizza o altri prodotti “tranello” nel senso che non è intuitivo capire come differenziarli.

Ecco un breve prontuario che può essere utile al riguardo:

 

  • Scontrini fiscali: forse pensiamo che siano di carte e quindi siamo tentati di buttarli nel cassonetto relativo. Ma il materiale con cui sono prodotti è una carta termica che crea problemi di riciclo. Quindi vanno smaltiti del non riciclabile.

  • Oli vegetali: una volta che è stato utilizzato, l’olio diventa un rifiuto altamente inquinant: per il sottosuolo, per la flora, per qualsiasi specchio d’acqua e per i depuratori. Non va assolutamente versato negli scarichi, né nell’umido. Va raccolto e consegnato negli appositi centri di raccolta.

  • Cartone della pizza: anche in questo caso saremmo tentati di gettarlo nella carta. E in effetti se il cartone è pulito e privo di residui di cibo il nostro ragionamento è corretto, va nel cassonetto della carta. In caso contrario, quindi cartone sporco, va gettato nell’umido o nell’indifferenziato (a seconda dei Comuni).

  • Lampadine: le buttiamo nel vetro? Assolutamente no. Vanno gettate negli appositi centri di raccolta o nell’indifferenziato se sono ad incandescenza.

  • Piccoli elettrodomestici: i nostri asciugacapelli, rasoi e comunque i nostri dispositivi elettronici domestici inferiori ai 25 centimetri possono essere consegnati nei negozi appositi e da questi smaltiti (decreto “Uno Contro Zero”).

discarica.it
mercoledì, 16 Dicembre, 2020

Iscritti all'Albo dei Gestori Ambientali

Consulenti Ambientali

Trasportatori in discarica per conto terzi

Iscrivi gratuitamente la tua azienda su discarica.it e inizia subito a lavorare con noi. Ogni mese gestiamo migliaia di richieste per la corretta gestione dei rifiuti speciali pericolosi e non.

Consulta l’elenco dei rifiuti da noi trattati: rifiuti edili, fanghi e liquami, residui di lavorazioni industriali, RAEE, rifiuti farmaceutici e chimici, documenti sensibili, amianto e materiali tossici. 

Iniziare a rispondere alle richieste provenienti da discarica.it nella tua città è semplice e veloce!

Veicolo commerciale