Definizione di Rifiuto

Nel blog di discarica.it non poteva mancare un’articolo di approfondimento sulla nozione di rifiuto. 

Rifiuto: significato nell’era moderna

La definizione di rifiuto è stata sancita dal Decreto Ronchi nel 1997 (D.Lgs. 22/97) , e poi confermata dalla Corte di Giustizia delle Comunità Europee nel 2002 (Corte di Giustizia, sentenza 18 aprile 2002, causa C-9/00). In entrambi i casi la nozione di “rifiuto” ha una stretta relazione con l’azione di”disfarsi“.

Non c’è rifiuto se non c’è l’intenzionalità di disfarsi di esso, quindi qualunque oggetto, bene o materiale di cui vogliamo disfarci può essere considerato un rifiuto.

rifiuto definizione

L’ultima normativa in materia, l’art. 183 del D.lgs. n.152/06 e ss.mm.ii. definisce, riprendendo quanto indicato nella direttiva comunitaria 98/2008/CE:

“rifiuto significato: qualsiasi sostanza od oggetto di cui il detentore si disfi o abbia deciso o abbia l’obbligo di disfarsi;”

D.Lgs 152 del 2006: cosa dice?

Si tratta del Decreto Legislativo, che regola le norme in materia ambientale, attuato il 3 Aprile del 2006, che in attuazione della legge del 15 Dicembre del 2004 regola le seguenti materie:

  • nella parte seconda, le procedure per la valutazione d’impatto ambientale strategica (VAS), per la valutazione d’impatto ambientale (VIA) e per l’autorizzazione ambientale integrata (IPPC)
  • nella parte terza, la difesa del suolo e la lotta alla desertificazione, la tutela delle acque dall’inquinamento e la gestione delle risorse idriche
  • nella parte quarta, la gestione dei rifiuti e la bonifica dei siti contaminati
  • nella parte quinta, la tutela dell’aria e la riduzione delle emissioni in atmosfera
  • nella parte sesta, la tutela risarcitoria contro i danni all’ambiente

Il Decreto ha come obiettivo primario non soltanto quello di definire cos’è un rifiuto, ma soprattutto informazioni sulla sua gestione e la promozione dei livelli di qualità della vita umana, da realizzare ovviamente, attraverso la salvaguardia e il miglioramento delle condizioni dell’ambiente e l’utilizzazione accorta e razionale delle risorse naturali a disposizione.