Rifiuti ingombranti: come avviene il ritiro rifiuti ingombranti?

Cosa si intende per rifiuti ingombranti?

Gli ingombranti sono una particolare tipologia di rifiuti che, a causa delle loro dimensioni, non possono essere gestiti dal servizio di raccolta di rifiuti ordinario. In questa tipologia di rifiuti rientrano ad esempio mobilielettrodomestici, dispositivi tecnologici ed elettronici, materassi, arredi da ufficio, biciclette e giocattoli molto voluminosi come peluche giganti.

rifiuti ingombranti 300x143 - Rifiuti ingombranti: come avviene il ritiro rifiuti ingombranti?

Questi rifiuti non possono essere gestiti dalla raccolta ordinaria sia per le dimensioni notevoli degli stessi, sia perchè nella maggior parte dei casi questi oggetti sono composti da diversi materiali e, per poter essere riciclati, devono prima essere disassemblati. La definizione di rifiuti ingombranti copre sia i rifiuti domestici urbani, come ad esempio i mobili o i dispositivi elettronici usati, sia i rifiuti prodotti da attività commerciali e uffici, come arredi dismessi, poltroncine da ufficio o vecchi computer.

Come si avviene il ritiro rifiuti ingombranti?

Questi rifiuti non vengono ritirati durante i passaggi ordinari della raccolta rifiuti. Per farli ritirare è necessario contattare il proprio Comune o l’azienda che gestisce per esso i rifiuti, in caso di rifiuti urbani, oppure un’azienda specializzata che si occupi del prelievo e dello smaltimento. In quest’ultimo caso sarà necessario prendere un appuntamento con gli incaricati dell’azienda, che poi provvederanno in tutta autonomia a prelevare i rifiuti ingombranti e trattarli secondo gli iter previsti dalla legge, differenti per le diverse tipologie di rifiuti e di materiali. Rivolgersi ad un’azienda specializzata come discarica.it permette di poter contare su un servizio di rimozione dei rifiuti rapido ed efficiente. L’azienda garantisce inoltre il totale smaltimento degli stessi secondo le norme di legge e fornisce al cliente tutta la documentazione prevista sia per il trasporto che per lo smaltimento dei rifiuti ingombranti.

Vedi anche  Compost Balcone

E quando gli ingombranti sono RAEE?

I RAEE (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) si possono in alcuni casi considerare dei rifiuti ingombranti, come nel caso di grandi elettrodomestici, ad esempio lavatrici e frigoriferi, oppure di computer o televisori voluminosi. I RAEE richiedono comunque un trattamento speciale, indipendentemente dalla dimensione dei dispositivi, perchè molte di queste apparecchiature contengono sostanze considerate tossiche per l’ambiente e nocive per le persone. Tutti i rifiuti RAEE, di qualsiasi dimensione o tipologia, vanno quindi smaltiti tramite un’azienda specializzata che si occupi del recupero differenziato dei diversi materiali che compongono il dispositivo e del trattamento delle sostanze tossiche o pericolose.

Quanto costa lo smaltimento di rifiuti ingombranti?

Il costo dello smaltimento di rifiuti ingombranti dipende da diversi fattori, principalmente dalla tipologia dei rifiuti e dalla loro quantità. Contattando direttamente gli incaricati di discarica.it, sia telefonicamente che via mail, è possibile ottenere preventivi personalizzati, e, se necessario, dei sopralluoghi gratuiti per l’identificazione dei rifiuti ingombranti da smaltire e una prima quantifica della loro dimensione. In questo modo il tecnico incaricato del sopralluogo potrà stilare un preventivo personalizzato comprensivo di tutti i costi e dei tempi per il prelievo e lo smaltimento dei rifiuti ingombranti.

Come avviene il ritiro dei rifiuti ingombranti?

L’azienda specializzata nel ritiro di rifiuti discarica.it si occupa del ritiro, del trasporto e dello smaltimento di moltissime tipologie di rifiuti, compresi quelli ingombranti. Il ritiro avviene su appuntamento concordato con i responsabili dell’azienda. I tecnici di discarica.it sono del tutto autonomi e provvedono senza impegno per i dipendenti dell’azienda a prelevare i rifiuti ingombranti. Con i propri mezzi discarica.it trasporta quindi i rifiuti alla loro destinazione, dove vengono trattati e smaltiti a seconda della loro tipologia. Gli incaricati al prelievo e allo smaltimento provvedono anche a fornire all’azienda le bolle di trasporto e tutta la documentazione prevista dalla legge per la presa in carico e la gestione dei rifiuti.