318

Pattumiera Differenziata

Pattumiere per esterno

Pattumiera DifferenziataArredo urbano cestini e pattumiere in metallo, legno o inox.

Da semplici contenitori dei rifiuti, oggi diventano veri oggetti d’arredo, assumono forme e colori che si adattano all’ambiente e svolgono il loro lavoro mimetizzandosi tra i diversi stili architettonici, ottimizzando le forme affinché queste siano coordinate al paesaggio che le circonda.

Come si utilizzano le pattumiere per la raccolta differenziata

In base alla quantità e al tipo di immondizia che si è soliti produrre, si può scegliere di utilizzare bidoni di diverse dimensioni. Non sempre, infatti, vi è la tendenza a generare lo stesso volume di rifiuti per ogni categoria.

Le versioni salva spazio possono rappresentare la soluzione più adatta per chi non possiede una cada grande e ha difficoltà nella gestione dello spazio in cui inserire le pattumiere.

I contenitori dotati di scomparti multipli sono l’ideale in questi casi. Essi infatti permettono di selezionare i propri rifiuti in un unico luogo, servendosi dei vari livelli posizionati l’uno sopra l’altro, in maniera organizzata e ordinata. In questo modo si ottimizza lo spazio nella propria cucina, evitando di inserire più elementi per ogni tipologia di rifiuti.

Se si sceglie di collocare i propri bidoni della raccolta differenziata in ambienti esterni, come balconi o giardini, allora è preferibile procurarsi degli strumenti più adatti a questi spazi e quindi più resistenti a tutti gli agenti atmosferici.

Vedi anche  Sacchi umido: 5 trucchi per eliminare il cattivo odore

Come ridurre la quantità di rifiuti?

Nella gestione dei rifiuti è inoltre importante tenere a mente quanto sia sbagliato produrne grandi quantità. Questo fattore, infatti, rende più difficile la raccolta stessa e crea maggiori situazioni in cui è possibile cadere in errore.

Per ridurre il volume di immondizia accumulata si può partire dalla spesa e dalla scelta dei prodotti da acquistare, attraverso una meticolosa selezione, che permetta di evitare di comprare merce difficile da smaltire e da riciclare.

Se si sceglie di acquistare meno prodotti cosiddetti usa e getta e, ad essi, invece, si preferiscono quelli idonei al riciclo, diventa più semplice ridurre la quantità di rifiuti e allo stesso tempo si preserva l’ambiente dall’inquinamento di materiali tossici, difficili da smaltire e da recuperare.