Smaltimento Calcinacci

Smaltimento Calcinacci

L’attività edilizia produce ogni anno un enorme quantitativo di calcinacci da smaltire in discarica. I calcinacci derivati da attività di demolizione sono considerati materiali inerti e devono essere smaltiti in maniera idonea, secondo le normative attualmente in vigore. Lo smaltimento calcinacci effettuato in modo non corretto costituisce reato penale e nella migliore delle ipotesi può essere sanzionato con una multa assai salata. Se disponi di un grande quantitativo di calcinacci da smaltire in modo corretto ma non sai a chi affidarti e vuoi prima chiarire qualche dubbio in merito, non esitare e rivolgiti a Discarica.itCompila l’apposito modulo disponibile online e verrai ricontattato a breve. Un esperto in materia ti chiarirà ogni perplessità indirizzandoti verso una scelta consapevole e ben ponderata.

A chi compete lo smaltimento calcinacci?

Secondo il decreto legislativo datato 3 aprile 2006 relativo alle norme ambientali, l’onere dello smaltimento calcinacci è interamente a carico di chi li produce. Quando i lavori di ristrutturazione o demolizione che producono questo tipo di materiale di scarto sono a carico di una ditta, la stessa dovrà provvedere a smaltirli. Quando invece vengono prodotti dal proprietario dell’immobile che sta effettuando i lavori in piena autonomia, sarà lui a doversi occupare dello smaltimento calcinacci in modo corretto.

Se hai un buon quantitativo di questo tipo di rifiuti e non sai come gestirli al meglio, richiedi un preventivo gratuito fatto su misura per te. La nostra azienda effettua consulenze gratuite su tutto il territorio italiano per consentire alla clientela di smaltire in maniera rapida, sicura e a norma di legge qualsiasi materiale di scarto non riciclabile in alcun modo.

Come smaltire calcinacci correttamente?

Le macerie che provengono dalle demolizioni o dalle costruzioni degli edifici vengono considerate a tutti gli effetti rifiuti speciali e non possono essere riadoperate in alcun modo. Per questo è necessario provvedere a conferirle nelle discariche autorizzate che possano rilasciare le certificazioni che ne comprovano il loro corretto smaltimento. Se le quantità di calcinacci sono limitate, è possibile portarle in autonomia presso le isole ecologiche di pertinenza se l’ente incaricato prevede la raccolta di questo tipo di rifiuti.

Se la quantità di rifiuti prodotta è inferiore ai 30 chilogrammi al giorno, non è necessario presentare alcun documento di accompagnamento al momento del loro conferimento in discarica. Se invece il quantitativo è superiore. Sarà necessario riempire appositi moduli previsti dalla normativa in corso di validità su tutto il territorio italiano. (Per Saperne di Più: Smaltimento Calcinacci Normativa)Affidati a esperti del settore che possono indicarti tutti i passaggi ai quali attenerti. Contatta i nostri operatori che sapranno indirizzarti verso la scelta più opportuna in base alle tue specifiche esigenze del momento.

Quanto costa lo smaltimento calcinacci?

Lo smaltimento dei calcinacci, al contrario di quanto si possa pensare, è un procedimento assai complicato. Viene regolato dal decreto legislativo 152 del 3 aprile 2006. Come accennato prima, la modalità di smaltimento dipende dal quantitativo che il diretto interessato produce e ogni modalità ha il suo costo. È preferibile affidare lo smaltimento a aziende specializzate che siano regolarmente iscritte all’albo dei gestori ambientali per non dovere fare poi i conti con spiacevoli sorprese.


Alcuni dei nostri partner:

Summary
Smaltimento Calcinacci
Article Name
Smaltimento Calcinacci
Description
Lo smaltimento calcinacci effettuato in modo non corretto costituisce reato penale e nella migliore delle ipotesi può essere sanzionato con una multa assai salata. Contatta la nostra ditta e richiedi un preventivo per uno dei servizi di smaltimento offerti.
Author
Publisher Name
800 145 068
Publisher Logo