Prezzo del Ferro al Kilo, Quotazione dei Rottami Ferrosi, Ritiro del Ferro Vecchio

Spesso uno dei materiali più presenti nei rifiuti di categorie diverse è il ferro. Esso nel passato veniva utilizzato non solamente nell’edilizia ma anche nell’arredamento e all’interno di elettrodomestici di uso comune (come ad esempio frigoriferi e lavatrici).

Perché il rottame ferroso è conveniente?

rifiuti ferrosi 300x300 - Prezzo del Ferro al Kilo, Quotazione dei Rottami Ferrosi, Ritiro del Ferro VecchioIl rottame ferroso per la sua grande quantità di materiale contenete al suo interno ha una valutazione economica di tutto rispetto. Il ferro infatti è un materiale soggetto a riciclo, che opportunamente avviato presso i centri specializzati può vivere una nuova vita operativa. Per quanto la quotazione del materiale ferroso è soggetto a valutazione giornaliera, esso può essere generalmente valutato attorno alle duecento euro a tonnellata, un prezzo che però tiene conto sia del trasporto che del conferimento presso le discariche autorizzate.

Chi può trasportare il ferro?

Come tutti i rifiuti, anche quelli contenenti ferro sono soggetti a particolari norme, nate soprattutto allo scopo di salvaguardare l’ambiente in cui viviamo. I rifiuti generalmente, e i rifiuti contenenti materiali ferrosi in articolare, non possono essere infatti smaltiti nel normale circuito degli RSU (rifiuti solidi urbani). Soprattutto inoltre se essi sono in grande quantità, alto è il rischio per chi volesse comunque smaltirli in maniera autonoma di incorrere in una pesante sanzione amministrativa o ancor peggio in una denuncia penale per violazione delle norme che regolano la legge di tutela ambientale.

Vedi anche  Contenitori raccolta differenziata originali: attenzione ai materiali

In tale contesto giova ricordare che in caso i rottami siano inseriti nel circuito della raccolta degli RSU le autorità contesteranno la fattispecie di reato, prevista dal cosiddetto decreto Ronchi, di creazione di discarica non autorizzata. Fattispecie ancor più grave se essi sono miscelati con materiali pericolosi (bastano anche solamente pochi frammenti di eternit), in quel caso il reato diventa ancor più grave.

Come avviene lo smaltimento di rifiuti ferrosi?

Il primo steap a cui ottemperare in caso di smaltimento di rifiuti ferrosi è quello di individuare un’impresa di smaltimento,che possa interessarsi del trasporto dei rifiuti stessi. Anche la raccolta e il trasporto sono infatti regolati dalle norme sulla legge ambientale, e per questo motivo devono essere messe in pratica solamente da personale altamente specializzato. Gli operai dopo un primo intervento volto a valutare l’entità del trasporto da effettuare, interverranno avendo cura, ove possibile, di separare il materiale da concentrare. Una volta che quest’ultimo viene caricato sui mezzi autorizzati verrà trasportato presso le discariche autorizzato e qui trattato per separare i rifiuti da avviare a recupero. Giova ricordare che l’impresa deve essere necessariamente iscritta all’abo dei gestori ambientali, solo l’iscrizione permette il rilascio del prescritto formulariotrasporto (FIR). E’ infatti solamente il FIR correttamente compilato e vidimato dalla discarica l’unico documento che può attestare la corretta ottemperanza delle norme che regolano lo smaltimento dei rifiuti. Il suo possesso in caso di controlli da parte delle autorità competente permette lo scarico della responsabilità, sia amministrativa che penale per la committenza.

Vedi anche  Compost Balcone

Chi si occupa dello smaltimento dei rifiuti ferrosi a Roma?

Da molti anni è attiva nella capitale un’impresa che si occupa della raccolta, del trasporto e del conferimento in discarica di tutte le tipologie di rifiuti, anche di quelli contenenti ferro. L’impresa è la Discarica.it. Grazie ad una dirigenza capace, a consulenti ambientali preparati e a maestranze specializzate la Discarica.it è capace di gestire tutte le tipologie di rifiuti. L’azienda che è iscritta all’abo gestori rifiuti si pone come punto di riferimento non solamente per la città dell’Urbe, ma anche per la sua provincia. Gli operai non hanno infatti nessun problema a intervenire anche in zone geograficamente lontane da Roma, garantendo sempre il preciso rispetto delle tempistiche concordate in fase di ordinativo. Sul sito dell’azienda, raggiungibile all’indirizzo internet www.discarica.it è possibile utilizzare il form gratuito e concordare un sopralluogo gratuito, al termine del quale sarà redatto un preventivo di spesa, dal quale si evincerà l’ottima convenienza economica proposta, anche rispetto ad altri competitor presenti in zona.