21

Costo Smaltimento Guaina Bituminosa

Quando si parla di guaina bituminosa si fa riferimento ad una copertura rigorosamente impermeabile che viene utilizzata per isolare terrazze, balconi e tetti. In linea di massima, si tratta di un particolare materiale che viene molto utilizzato dell’edilizia proprio grazie al fatto che è molto resistente sia al calore che all’acqua. Inoltre, è utile tenere conto del fatto che questa particolare guaina può essere applicata su ogni genere di superficie ed è decisamente molto economica. Come è facile intuire, dunque, rappresenta il giusto compromesso tra qualità e prezzo e, proprio per questo motivo, è così tanto utilizzata. Ma come fare per smaltirla e, soprattutto, quanto costa lo smaltimento in questione? Smaltimento guaina bituminosa prezzo? Scopriamolo insieme di seguito.

Guaina bituminosa: quali sono i prezzi per smaltirla?

Costo Smaltimento Guaina BituminosaCome è facile intuire, la guaina bituminosa appare come la soluzione perfetta per riuscire a rendere perfetta la tenuta di ogni genere di tetto o, molto più in generale, di qualsiasi tipologia di superficie esterna. Ciò per evitare di dover fare i conti con infiltrazioni di vario genere. Attenzione, però: quando si ha intenzione di utilizzare la guaina bituminosa si deve tenere conto del fatto che si ha a che fare con un rifiuto cosiddetto speciale. Da ciò deriva il fatto che per lo smaltimento bisogna assolutamente tenere conto delle normative di riferimento al fine di evitare sanzioni di vario genere e, soprattutto, per salvaguardare l’ambiente.

Capire il motivo per il quale la guaina bituminosa venga considerato un rifiuto speciale è semplice: essa, infatti, viene generata attraverso una lavorazione di vari derivati del petrolio che rappresenta un pericolo notevole per il nostro pianeta. Ma come fare, quindi, per non sbagliare? Per prima cosa, è necessario tenere bene a mente che per rimuovere la guaina è estremamente necessario rivolgersi solo ed esclusivamente a ditte autorizzare , dotate, dunque, di mezzi e competenze per trattare tale materiale.

Costo smaltimento guaina bituminosa

CODICE CER17 03 02
ONERE SMALTIMENTO€ / kg 0,40
TRASPORTOa partire da € / vg 50,00
ANALISI CHIMICHEobbligatorie al costo di € 250,00
CARICO DEI RIFIUTI
  • a cura del cliente
  • con nostro personale a pagamento
DESCRIZIONE RIFIUTOguaina bituminosa

Per riuscire a capire l’effettivo costo da sostenere per procedere con la rimozione della guaina bituminosa è prima fondamentale indagare in merito alla tipologia di guaina in questione. Non tutte le guaine, infatti, sono uguali tra loro. In linea di massima, comunque, ad essere più utilizzata è la cosiddetta catramata liquida. Alternativa valida a questa tipologia di guaina è quella ardesiata. In questo caso, si ha a che fare con dei veri e propri rotoli che rendono la guaina a dir poco semplice da utilizzare. Per tale ragione, questa seconda tipologia di guaina viene utilizzata principalmente per le soluzioni cosiddette fai-da-te.

In entrambi i casi, si ha comunque a che fare con un materiale che deve essere smaltito con molta cura. Detto ciò, l’unica cosa che si deve fare quando ci si trova alle prese con della guaina da smaltire non è altro che contattare un professionista del settore al quale richiedere un preventivo di massima, indicando la tipologia della guaina e la relativa quantità. Una cosa è certa: nel caso in cui la quantità dovesse essere importante, non si potrà fare a meno di mettere in conto di spendere una cifra non irrisoria che, però, non è affatto paragonabile alle eventuali sanzioni in cui si può incappare.

A questo punto, smaltire la guaina bituminosa non ha più segreti. Non resta, quindi, altro da fare che mettersi all’opera e andare alla ricerca di ditte specializzate che operano nella propria zona. In questo modo, si avrà la possibilità di andare sul sicuro e di non correre alcun genere di rischio, nell’esclusivo interesse della collettività e con l’obiettivo di prendersi cura del proprio futuro e di quello delle generazioni che verranno con un semplice ma importantissimo gesto.

Costi e prezzi per lo smaltimento del cartongesso

Durante le ristrutturazioni edilizie spesso ci si ritrova ad avere la necessità di procedere allo smaltimento dei rifiuti che derivano dalle lavorazioni. Spesso queste sono un miscuglio eterogeneo di materiali, essi provengono dall’abbattimento di muri e parenti interni, dagli scavi effettuati dalle ditte edili, o ancora dal raggruppamento di materiali di scavo. Soprattutto all’interno di rifacimenti di pareti interne tali rifiuti potrebbero avere come materiale principale il cartongesso.

Che cosa è il cartongesso?

Il cartongesso non è altro che un’unione di gesso e cartone sottoposto a lavorazione particolare, in maniera tale che si presenti sotto forma di “lastre omogenee” di misure e spessore diverso. L’unione dei due materiali di costruzione non fa altro che permettere di avere a disposizione un materiale di costruzione molto leggero e dalla elevate doti termoacustiche e fonoassorbenti. La flessibilità dettata dalle sue qualità fisiche hanno reso il materiale uno dei più utilizzati soprattutto per l’edilizia leggera, quella cioè utilizzata prioritariamente per opere di divisione interna. Il basso costo nonché la facilita di installazione, che di fatto può essere demandata anche al privato ha fatto il resto, rendendo il cartongesso uno dei materiali più usti all’interno degli edifici residenziali e industriali italiani.

Come va smaltito il cartongesso?

cartongesso smaltimentoCome tutti i materiali provenienti da scarti di lavorazioni edili il cartongesso non può essere smaltito in “maniera autonoma”. La pregnante legge nazionale che tutela l’ambiente prevede infatti che il materiale debba essere concentrato presso discariche autorizzate, qui sottoposto a un trattamento idoneo, allo scopo di non creare nocumento all’ambiente.

Sia il trasporto che le successive operazioni di smaltimento devono essere non solo tracciabili, ma effettuate da ditte specializzate, censite nell’albo gestori rifiuti. Le imprese che si occuperanno di tale fase oltre a compilare il prescritto formulario rifiuti (conosciuto come FIR) dovranno fare a attenzione ad evitare la mescolanza del prodotto ad altri prodotti similari, questo stante il fatto che il cartongesso ha un suo specifico codice CER (17.08.02).

Alla fine delle operazioni l’impresa rilascerà come da disposizioni vigenti la prescritta copia del FIR. Da sottolineare come la mancata ottemperanza delle norme relative al trasporto o allo smaltimento del materiale possono portare a pesanti sanzioni, sanzioni che arrivano finanche a denunce penali con la fattispecie di reato di inquinamento ambientale o ancor peggio, nel caso dello smaltimento autonomo, di creazione di discarica non autorizzata.

Quali sono I prezzi dello smaltimento del cartongesso?

CODICE CER17 08 02
ONERE SMALTIMENTO€ / kg  0,18
TRASPORTOa partire da € / vg 50,00
ANALISI CHIMICHEnon richieste
CARICO DEI RIFIUTI
  • a cura del cliente
  • con nostro personale a pagamento
DESCRIZIONE RIFIUTOpannelli e manufatti in gesso, materiali da costruzione a base di gesso

Allo stato attuale e in virtù di tutte le considerazioni legate alla salvaguardia dell’ambiente, il costo dello smaltimento a metro quadro del cartongesso si aggira attorno ai venti centesimi di euro. A tale costo vanno aggiunti i costi vivi di cernita del materiale, carico su veicolo autorizzato e trasporto presso le discariche. Ricade in capo alla direzione lavori l’individuazione di un’impresa abilitata, in tale contesto un utile strumento è l’analisi dell’albo gestore ambientale che per legge deve riportare tutte le aziende autorizzate al trattamento ai fini dello smaltimento, dei rifiuti pericolosi e non. Da sottolineare che il materiale di prassi rientra nella tipologia di rifiuto non pericoloso a meno che esso non sia stato inquinato da materiali altamente inquinanti, come ad esempio amianto. La conferma della non pericolosità viene dall’analisi preventiva in loco, quest’ultima come tutto ciò che riguarda i rifiuti, deve essere effettuata da personale specializzato.

Chi si occupa dello smaltimento del cartongesso a Roma?

Nella città di Roma e nella sua provincia un’impresa si è posta al top relativamente al ciclo dello smaltimento dei materiali provenienti da lavorazioni edili, cartongesso compreso. Essa è riferibile al sito Discarica.it. L’impresa possiede infatti tutte le professionalità e i mezzi che possano consentire lo smaltimento del materiale, in tutta sicurezza e ottemperando alle pregnanti norme ambientali. L’impresa è raggiungibile sul sito internet www.Discarica.it, sulle pagine web è possibile avere degli approfondimenti relativamente ai materiali soggetti a smaltimento. Si potrà anche, sfruttando l’apposito form gratuito, concordare un appuntamento, in tal caso personale qualificato effettuerà un sopralluogo ambientale gratuito.

Costo Smaltimento Toner e Prezzi Smaltimento Cartucce

Quanto costa smaltire toner e cartucce?

Negli uffici pubblici e privati e anche negli studi professionali c’è un massiccio uso di materiale di cancelleria. Tra i materiali più usati ci sono sicuramente i toner e le cartucce, veri e propri alleati per la stampa di documenti. Le cartucce sono più adatte alle stampanti a getto d’inchiostro, di solito le multifunzionali che fungono anche da scanner. I toner, più professionali, sono invece pensati per la stampa di una grande quantità di documenti in poco tempo.

Sia i toner che le cartucce, una volta esausti, devono essere però eliminati con la corretta procedura di smaltimento. Se vengono semplicemente gettati nella spazzatura, ad esempio nell’indifferenziato, queste componenti possono infatti inquinare e impedire un corretto riciclo di se stesse e degli altri rifiuti a cui si accompagnano. Insomma, una sola cartuccia o un solo toner in una busta di spazzatura indifferenziata sono una vera tragedia per l’ecologia.

Inoltre, le cartucce possono anche essere riciclate grazie alla rigenerazione, che ne permette la re-immissione sul mercato, quindi è bene che vengano trattate in centri specializzati. ecco qualche prezzo indicativo per lo smaltimento di toner e cartucce.

CODICE CER08 03 18 – 16 02 16
ONERE SMALTIMENTO€ / kg 2,00
TRASPORTOa partire da € / vg 30,00
ANALISI CHIMICHEnon richieste
CARICO DEI RIFIUTI
  • con nostro personale
DESCRIZIONE RIFIUTOtoner, cartucce, ink-jet, bottiglioni di fotocopiatrici,cinghie, kit drum unit

Smaltimento toner e cartucce, tutti i passaggi da seguire

toner esaustoPrima di capire i costi per lo smaltimento di toner e cartucce bisogna conoscere tutta la procedura per trasportare questi rifiuti d’ufficio in un luogo sicuro.
In generale, quando si parla di rifiuti, si può disporre uno smaltimento con consegna a mano o uno smaltimento con ritiro.
In caso di consegna a mano, il personale dell’ufficio deve recarsi alle isole ecologiche e consegnare il materiale. Si può, però, anche prenotare il ritiro in sede. Il preventivo che si richiede in questi casi comprende le spese di trasporto e quelle di smaltimento vero e proprio.

Lo smaltimento con consegna a mano viene scoraggiato anche dalla legge per due motivi. Prima di tutto, il personale dell’ufficio dovrebbe maneggiare questi rifiuti molto a lungo. In secondo luogo, ci possono essere delle tecniche di trasporto non idonee. Il personale addetto allo smaltimento, invece, è abituato a gestire questi rifiuti da ufficio.

I rifiuti come i toner e le cartucce sono considerati rifiuti non pericolosi e vengono identificati con i codici CER 08 03 18 o 16 02 16. Per questo solo le ditte specializzate possono ritirare e smaltire toner e cartucce. Hanno l’obbligo di farlo almeno una volta ogni 12 mesi.

Costo e responsabilità per lo smaltimento di toner e cartucce in discarica autorizzata

Quanto costa lo smaltimento di cartucce e toner? Bisogna subito dire che il prezzo dipende dalla quantità di materiale. Generalmente si aggira tra gli 80 e i 100 euro ogni 100 chili di materiale. Considerando il consumo medio degli uffici pubblici, per esempio, questi enti possono spendere tra 300 e 500 euro l’anno.
Il costo va aumentato dell’Iva e del servizio di ritiro materiale a domicilio.

E se qualcosa va storto nel processo di smaltimento? Niente paura, ci sono le documentazioni a fare fede. La responsabile legale dello smaltimento è l’azienda richiedente, che deve conservare un documento molto importante detto F.I.R. (Formulario di Identificazione dei Rifiuti). Con questo documento si attesta di aver consegnato il tutto all’azienda specializzata e non, ad esempio, al fornitore, che potrebbe avere interesse nel recuperare toner e cartucce esausti per poi rigenerarli e rivenderli.

Cosa rischia chi non smaltisce correttamente toner e cartucce?

Molte persone si chiedono cosa accade se non si smaltiscono correttamente toner e cartucce. In tanti, infatti, sono convinti che lo smaltimento non sia così fondamentale e che si possa passare impuniti se non si effettua correttamente. Niente di più sbagliato!

Per il mancato smaltimento di rifiuti non pericolosi come toner e cartucce si rischia una sanzione pecuniaria fino a oltre 15 mila euro. Il responsabile dell’ufficio, che è la figura che stipula il contratto con la ditta di smaltimento e ne conserva scrupolosamente gli attestati, può anche essere rimosso dal ruolo in caso di smaltimento illecito.

Costo Smaltimento Pneumatici e Gomme Usate

Costo Smaltimento Pneumatici: come fare e quanto costa

Il cambio dei pneumatici è una pratica che riguarda tutti; in ogni famiglia ci sono sempre due o più macchine per le quali è necessario un cambio periodico dei pneumatici. Quando gli pneumatici diventano troppo consumati o si bucano, l’acquisto di nuovi è inevitabile. Così come è inevitabile lo smaltimento dei pneumatici che vengono cambiati. Si stima che ogni anno vengano cambiate migliaia di gomme: una buona parte potrà essere riutilizzata per costruire nuovi pneumatici, ma quasi la metà, si parla di 400.000 tonnellate circa, è irrimediabilmente rovinata e quindi è necessaria smaltirla nel modo corretto.

Sanzioni in caso di pneumatici abbandonati?

E’ da sottolineare come il decreto legislativo 152/2006 specifichi che l’abbandono di rifiuti è punito con sanzioni amministrative fino a 3.000 euro. In caso l’illecito sia commesso da ditte e aziende si configura addirittura la possibilità di una sanzione penale; questo a sottolineare come i prezzi per lo smaltimento dei pneumatici siano irrisori rispetto alle pene previste.

prezzi per lo smaltimento dei pneumatici fuori uso (PFU) sono vari, ma è fondamentale far affidamento a consorzi di smaltimento professionali come discarica.it. Infatti, la piaga dei pneumatici abbandonati per strada o nel mezzo dei boschi è un’abitudine purtroppo ancora troppo consolidata. Così come la pratica di incendiare gli pneumatici, con evidenti rischi per la salute e la sicurezza delle persone.

C’è una normativa precisa per lo smaltimento dei pneumatici?

Costo Smaltimento Pneumatici e Gomme UsateA partire dal 2011 lo smaltimento dei pneumatici delle auto è obbligatorio per legge con il Decreto Legislativo 82/2011. I pneumatici sono ritenuti per legge rifiuti speciali e sono classificati con il Codice Cer 160103 dell’Elenco Europeo dei Rifiuti. Come tali, devono essere recuperati e smaltiti con un preciso iter e affidandosi solo a consorzi certificati come quello di discarica.it.

Proprio per la sua caratteristica, il pneumatico è soggetto al rispetto della tracciabilità, vale a dire che il percorso tra il ritiro e lo smaltimento dei pneumatici deve poter essere controllato.

Chi effettua lo smaltimento dei PFU deve attenersi alla norma dell’art. 189 comma 3 del Decreto Legislativo 152/2006: questo prevede la comunicazione annuale alle camere de commercio, industria e artigianato la quantità e le caratteristiche dei rifiuti smaltiti tramite la compilazione del MUD (modello unico di dichiarazione). I professionisti di discarica.it si attengono scrupolosamente a tutta la normativa in tema di smaltimento dei pneumatici, cosicché i clienti possano essere sicuri di avere un servizio professionale e con prezzi per lo smaltimento competitivi.

Posso affidarmi a discarica.it se voglio smaltire dei pneumatici?

Ci si può affidare tranquillamente alla professionalità e alla competenza di discarica.it e dei suoi operatori che ritireranno le gomme inutilizzate in tutta Italia. Spesso, il cambio dei pneumatici avviene presso un gommista con il conseguente dispendio di denaro. Chi invece vuole cambiare da solo le gomme della propria auto, potrà affidarsi ad un consorzio che si occupi del ritiro, come discarica.it che applica i migliori prezzi per lo smaltimento dei pneumatici. Nessun problema anche per chi ha bisogno di smaltire pneumatici che di trovano in aperta campagna o sulle strade.

Quali sono i prezzi per lo smaltimento dei pneumatici?

Sul sito discarica.it è possibile richiedere un preventivo gratuito che illustrerà tutti i prezzi per lo smaltimento dei pneumatici in tutta Italia. Il preventivo è personalizzabile e non impegnativo; in modo semplice, veloce e sicuro sarà possibile conoscere tutti i servizi di discarica.it. Basterà compilare il form predisposto con tutti i dati richiesti, inviare la domanda di preventivo e in breve tempo si avrà una risposta e discarica.it sarà a vostra completa disposizione. I nostri professionisti preleveranno a domicilio i PFU e effettueranno il trasporto e lo smaltimento dei pneumatici in discarica.

ecco una tabella indicativa dei costi per lo smaltimento pneumatici e gomme usate.

CODICE CER16 01 03
ONERE SMALTIMENTO€ / kg 0,24
TRASPORTOa partire da € / vg 50,00
ANALISI CHIMICHEnon richieste
CARICO DEI RIFIUTI
  • a cura del cliente
  • con nostro personale a pagamento
DESCRIZIONE RIFIUTOgomme di autoveicoli e autocarri senza cerchione

Costo Smaltimento Calcinacci

costo smaltimento calcinacci
L'ammontare del costo smaltimento calcinacci varia a seconda delle regioni.


In linea di massima le voci che influiscono sul costo sono il prezzo di smaltimento al metro cubo, il costo del trasporto e la cifra che bisogna spendere per noleggiare un mezzo.
Il costo dello smaltimento al metro cubo varia in linea di massima dai 15 ai 20 euro mentre il trasporto per percorsi urbani va da un minimo di 70 a un massimo di 120 euro.

Costo Smaltimento Calcinacci

ONERE SMALTIMENTO€ / mc 15,00
TRASPORTOa partire da € / vg 50,00
ANALISI CHIMICHEnon obbligatorie
CARICO DEI RIFIUTI
  • a discrezione del cliente
  • servizio offerto dalla nostra ditta
DESCRIZIONE RIFIUTOmateriale da costruzione vario, guaine, mattoni, mattonelle, ceramiche, cemento e intonaci.
  • Hai da poco effettuato una o più ristrutturazioni chiavi in mano e non sai come gettare e smaltire in maniera corretta tutto il materiale edile di scarto?

Rivolgiti alla nostra squadra di tecnici esperti del settore! Da anni il nostro team si occupa del RITIRO e dello SMALTIMENTO di ogni genere di materiale di scarto.
Se non sai come classificare i rifiuti, chiamaci o invia una mail e uno dei nostri tecnici ti ricontatterà in breve tempo per ogni genere di delucidazione.

Tramite la nostra piattaforma potrai ricevere un PREVENTIVO GRATUITO e SENZA IMPEGNO per scoprire il costo smaltimento calcinacci che corrisponde alle tue necessità.

Il costo effettivo del servizio di smaltimento dei calcinacci non è di listino e in genere non ha una soglia standard. 
In base alla quantità e ai mc di materiale edile di scarto da smaltire, la ditta ti inoltrerà un preventivo personalizzato per la tua specifica situazione.

Cerchi il Codice CER dei Calcinacci?

Codice CER Calcinacci = 17 01 07